La progettazione: il budget e la rendicontazione finale

Pubblicato il 22/11/16 in Progettazione budget

Oggi affrontiamo un altro capitolo importante relativo alla progettazione nelle associazioni: il budget preventivo e la rendicontazione.

Ne parleremo dettagliatamente durante il nostro  seminario gratuito sulla progettazione  di sabato prossimo. Siamo sicuri che non mancheranno domande su questo fronte!

 

Cos’è il budget preventivo?

Il budget è uno strumento con il quale si definiscono le entrate e le uscite relative al progetto. È quindi l’espressione, in termini monetari, delle sue attività.

Quando si costruisce il budget di un progetto ci si riferisce unicamente ai costi ammissibili, che sono sempre elencati nel bando di riferimento. Quindi, la prima cosa da fare prima di affrontare un budget, è leggere attentamente le linee guida del bando.

La fattibilità e l’efficacia del progetto dipende dalla capacità di redigere un budget previsionale realistico ed adeguato, che consentirà all’organizzazione di avere chiara la situazione delle spese e delle entrate.

Ecco alcune regole di base per la stesura del budget:

  • deve essere coerente rispetto alle attività descritte nel progetto e di facile comprensione. Cioè si devono comprendere i calcoli che hanno portato alla sua stima;
  • deve essere coerente con il rendiconto annuale dell’associazione e non può prevedere co-finanziamenti irreali o spropositati;
  • la previsione dei costi deve essere costantemente confrontata con la situazione contabile dell’associazione, onde evitare buchi di bilancio o crisi di liquidità;
  • il monitoraggio costante permetterà di apportare eventuali piccole variazioni e scostamenti all’interno del budget, se necessari durante la realizzazione del progetto.

 

Cos’è la rendicontazione?

La rendicontazione è l’attività riassuntiva di tutti gli aspetti di un progetto. Comprende tutti gli elementi necessari alla lettura incrociata delle attività svolte per il raggiungimento degli obiettivi del progetto.

In maniera semplice possiamo dire che rendicontare è una operazione in base alla quale si dettaglia voce per voce come sono stati spesi dei soldi. La rendicontazione naturalmente deve essere supportata da documenti cartacei che dimostrano che quelle spese sono state effettivamente sostenute (fatture, bonifici bancari, buste paga, ecc).

Ogni bando ha le proprie regole per costruire il budget e preparare la rendicontazione.

Di solito più l’ente erogatore è grande e più complesse sono le regole di rendicontazione. È vero però che negli ultimi anni moltissimi enti si sono uniformati alle regole dell’Unione Europea.

Il rendiconto dovrà essere chiaro, trasparente e coerente con le attività del progetto ed i risultati raggiunti.

Oltre al rendiconto, l’associazione dovrà redigere anche una relazione sociale dove verranno illustrate le attività realizzate, la  valutazione dei risultati raggiunti e la diffusione sul territorio degli stessi.

La relazione sociale è importante quanto il rendiconto finale, perché fornisce informazioni preziose sia all’Ente erogatore che alla nostra organizzazione.

Vieni al nostro seminario gratuito sulla progettazione. Riceverai le informazioni per cominciare a progettare e potrai farci tutte le domande che vuoi.

programma

I commenti sono chiusi