Non siamo più nel registro CONI…e adesso?

Ada:

Ci hanno detto che il Burraco non è più un’attività sportiva, quindi non possiamo più essere iscritti al CONI. È corretto? Cosa succede adesso? Cosa dobbiamo fare?

 

Tornaconto&c. risponde:

Dal 2016 il CONI ha avviato un’azione di aggiornamento e controllo più scrupoloso del registro delle associazioni sportive dilettantistiche.

A seguito di questa revisione molte discipline come Burraco, Zumba, Paintball e Crossfit non sono più comprese nell’elenco delle attività che il CONI considera sportive (ne avevamo parlato in  questo articolo).

Di conseguenza, dal 1° gennaio 2018 le associazioni che svolgono esclusivamente queste attività hanno perso la qualifica di associazione sportiva dilettantistica (ASD) con le agevolazioni fiscali ad essa collegate.

La perdita della qualifica di ASD non consente più:

  • l’utilizzo delle indennità e compensi per collaboratori sportivi fino a 10.000 euro in regime di non imponibilità;
  • l’utilizzo della  L.398/1991  per l’eventuale attività commerciale svolta;
  • la de-commercializzazione degli eventuali corrispettivi specifici incassati dai soci in aggiunta alla quota associativa;
  • l’iscrizione nell’elenco dei soggetti beneficiari del 5×1000.

Non potendo più definirvi ASD, dovete obbligatoriamente modificare il vostro statuto scegliendo una forma associativa adeguata alle attività che svolgete (associazione culturale, associazione di promozione sociale o ente del Terzo Settore).

Noi possiamo aiutarti a scegliere la forma più adatta a voi e a riscrivere lo statuto per uscire velocemente da questa situazione difficile.  Chiedici una consulenza.

Vuoi farci anche tu una domanda?  Scrivici.