Non troviamo più lo statuto, come facciamo?

Vanni:

Purtroppo non riusciamo a trovare l’atto costitutivo e lo statuto della nostra associazione di volontariato, nata circa 50 anni fa. Io sono presidente da poco tempo e non so cosa sia successo. Cosa ci consiglia di fare?

 

Tornaconto&c. risponde:

In questi casi è necessario preparare un atto ricognitorio dove si dia atto dello smarrimento e si ricostruisca la storia dell’associazione, affidandosi alle memorie dei soci più anziani.

L’atto ricognitorio sostituisce l’atto costitutivo che non trovate più. Ad esso va aggiunto lo statuto, che invece deve essere riscritto.

Successivamente entrambi i documenti dovranno essere registrati all’Ufficio del registro della vostra città.

Attenzione: se la vostra associazione è iscritta ad un registro specifico (nazionale, regionale, locale) ricordatevi che lo statuto va adeguato al  Codice del Terzo Settore  entro il 3 agosto 2019.

Tenetelo a mente quando lo riscriverete.

A questo proposito le consigliamo di leggere l’analisi delle modifiche statutarie richieste dal Codice del Terzo Settore che abbiamo pubblicato a puntate.  Questa è la prima puntata,  all’interno ci trova i collegamenti alle successive tre puntate.

Noi possiamo aiutarvi sia nella redazione dell’atto ricognitorio che nella scrittura del nuovo statuto in linea con il Codice del Terzo Settore.

In caso ne aveste bisogno, ci chieda una  consulenza specifica.

A seconda dei casi, potrebbe essere utile fare una denuncia di smarrimento dei documenti perché in sede di verifica potrebbe essere un elemento a sostegno della buona fede degli attuali amministratori.

Vuoi farci anche tu una domanda?  Scrivici.