La Pro Loco può usare il regime IVA forfetario?

Pubblicato il 29/03/18 in Amministrazione e fisco, Riforma Terzo Settore, tornaconto&c. risponde

Sebastiano:

Le Pro Loco possono usare ancora il regime IVA forfetario della legge 398/1991?

 

Tornaconto&c. risponde:

Il  Codice del Terzo Settore  ha sancito che la  legge n.398 del 1991  resterà in vigore solo per le ASD iscritte al registro del CONI (quindi per le ASD che svolgono attività sportive riconosciute dal CONI).

Il Codice dice anche che il regime agevolato verrà abrogato per tutte le altre associazioni (quindi anche per le Pro Loco) a partire dal periodo di imposta successivo all’autorizzazione della Commissione europea e comunque non prima del periodo di imposta successivo all’operatività del  Registro Unico Nazionale del Terzo Settore  (RUNTS).

Quindi: la Pro Loco può continuare ad usare il regime IVA forfetario finché:

  • il RUNTS non sarà operativo;
  • la UE non autorizzerà il nuovo regime fiscale degli Enti del Terzo Settore (ETS).

Il Codice però ha previsto un  nuovo regime fiscale  per gli ETS.

Vuoi farci una domanda anche tu?  Scrivici.

I commenti sono chiusi