Cos’è il potere di rappresentanza?

Corrado:

Vorrei un chiarimento in merito all’art.26 comma 7 del D.lgs 117/2017, il quale prevede il potere di rappresentanza attribuito agli amministratori e il regime di opponibilità di eventuali limitazioni di tale potere verso terzi.

Sono membro del consiglio direttivo di un’organizzazione di volontariato .

Attualmente stiamo predisponendo la variazione dello statuto per adeguarlo al Codice del Terzo Settore.

 

tornaconto&c. risponde:

L’art.26 co.7 del  D.lgs 117/2017  stabilisce che:

  • il potere di rappresentanza attribuito agli amministratori è generale;
  • le limitazioni del potere di rappresentanza non sono opponibili ai terzi se non sono iscritte nel  Registro Unico Nazionale del Terzo Settore  o se non si prova che i terzi ne erano a conoscenza.

Per potere di rappresentanza s’intende la prerogativa degli amministratori di esprimere all’esterno la volontà sociale.

Vuol dire che possono agire in nome e per conto dell’associazione.

Le limitazioni a tale potere di rappresentanza possono essere fatte valere contro i terzi solo se:

  • siano state iscritte nel Registro Unico Nazionale del Terzo Settore;
  • o si provi che i terzi ne erano comunque a conoscenza.

Vuoi farci anche tu una domanda?  Scrivici.