Possiamo integrare la domanda per il 5×1000?

Mario:

Ci siamo dimenticati di inviare la dichiarazione sostitutiva per il 5×1000 entro il 1° luglio. Possiamo risolvere ora in qualche modo?

Oppure la domanda per accedere al 5×1000 è stata scartata automaticamente?

 

Tornaconto&c. risponde:

Gli enti che non hanno assolto, in tutto o in parte, gli adempimenti per l’ammissione al 5×1000 entro i termini di scadenza, possono regolarizzare la propria posizione entro il 30/09/2019.

Ma il suo ente doveva essere in possesso dei requisiti sostanziali richiesti dalle norme di riferimento alla data originaria di scadenza della presentazione della domanda di iscrizione, cioè il 07/05/2019.

Le consigliamo di controllare l’elenco dei requisiti richiesti scaricando la nostra  guida  gratuita.

Per regolarizzare la posizione del suo ente e avere accesso al riparto dei fondi del 5×1000 deve:

  • presentare i documenti mancanti (quindi la dichiarazione sostitutiva con la copia del documento di identità del/lla Presidente. Può usare la  modulistica  dell’Agenzia delle Entrate);
  • versare la sanzione amministrativa pari a € 250,00 con il modello F24.

La sanzione amministrativa non può essere compensata con eventuali crediti in capo alla vostra associazione.

Per completezza di informazione le ricordiamo che il Codice del Terzo Settore ha modificato alcune regole importanti dell’istituto del 5×1000 (lo abbiamo spiegato in  questo articolo).

La novità più importante è l’obbligo di iscriversi al  Registro Unico Nazionale del Terzo Settore  (quando questo sarà operativo) per gli enti che vorranno continuare a ricevere i fondi del 5×1000.

Vuoi farci anche tu una domanda?  Scrivici.