Serve fattura elettronica per i corsi ai soci?

Grazia:

La nostra ASD è in regime L.398/1991 e vorremmo sapere come ci dobbiamo comportare con gli incassi delle quote versate dai tesserati per seguire i corsi che organizziamo.

Dobbiamo emettere fattura elettronica anche a loro?

 

Tornaconto&c. risponde:

Gli incassi provenienti da versamenti effettuati da tesserati o associati (quote sociali, contributi, ecc.) sono da considerarsi decommercializzati, a patto che:

  • lo statuto e l’effettivo comportamento della vostra ASD rispettino i requisiti dell’art.148 c.8  TUIR;
  • le persone che frequentano i vostri corsi siano tesserati della vostra ASD o della federazione/ente di promozione sportiva alla quale fate riferimento.

Se si verificano entrambe queste condizioni, l’ASD non deve emettere fattura, poiché i ricavi sono decommercializzati.

Se invece non si verificano entrambe le condizioni, i ricavi sono da considerarsi commerciali.

Di conseguenza l’ASD sarebbe tenuta ad emettere fattura, ma nel vostro caso non dovrebbe essere elettronica.

Le ricordiamo infatti che gli enti in regime IVA  L.398/1991  con redditi fino a € 65.000 sono esonerati dall’emissione della fattura elettronica per le attività commerciali diverse da pubblicità e sponsorizzazione.

Per maggiori informazioni sulla fatturazione elettronica le consigliamo di leggere questi articoli che abbiamo pubblicato:

Vuoi farci anche tu una domanda?  Scrivici.