Iscrizione al registro CONI o registro RAS?

Clea:

Abbiamo fondato una ASD e l’ente di promozione sportiva al quale abbiamo aderito ci ha iscritto al registro RAS.

Dobbiamo iscriverci anche al registro CONI?

 

tornaconto&c. risponde:

La questione, ad oggi, è complessa.

Il  Registro nazionale delle attività sportive dilettantistiche  (RAS) è stato istituito dal  D.lgs 39/2021.

L’art.12 del suddetto decreto sancisce che:

  • il Registro RAS sostituisce a tutti gli effetti il precedente Registro tenuto dal CONI;
  • le ASD e SSD iscritte nel Registro CONI sono automaticamente “trasferite” al nuovo Registro RAS (in realtà i dati contenuti nel Registro CONI sono stati copiati sul RAS, non spostati).

Ma il D.lgs 39/2021 non ha modificato il  D.lgs 242/1999  intitolato “Riordino del Comitato olimpico nazionale italiano”.

Sulla base di quanto sopra, il CONI  ha comunicato  che l’iscrizione al  Registro CONI 2.0  è fondamentale per:

  • avere il riconoscimento ai fini sportivi delle ASD e SSD;
  • acquisire il diritto di voto nelle assemblee federali elettive;
  • utilizzare simboli e marchi CONI;
  • accedere agli organi di giustizia sportiva federali e a quelli istituiti presso il CONI;
  • partecipare ad iniziative istituzionali legale a progetti olimpici ed attività di alto livello, oltre a manifestazioni ed eventi delle strutture territoriali del CONI e ad alcuni bandi di finanziamento.

 

Quindi: registro CONI o registro RAS?

In estrema sintesi la situazione attuale è la seguente:

  • il registro RAS, cioè quello istituito presso il Dipartimento per lo Sport e gestito da Sport e Salute, ha finalità civilistiche, amministrative e fiscali, compreso l’accesso ai contributi pubblici;
  • il registro CONI ha rilevanza per tutte le finalità sportive.

Quindi, data la situazione attuale, sarebbe auspicabile che la neonata associazione sportiva dilettantistica fosse iscritta ad entrambi i registri.

 

Chi deve provvedere all’iscrizione?

Il D.lgs 39/2021 art.6 stabilisce che la domanda di iscrizione al RAS deve essere inviata dalla Federazione sportiva nazionale, dalla Disciplina sportiva associata o dall’Ente di promozione sportiva affiliante.

Quindi è compito degli enti affilianti trasmettere ad entrambi i Registri la domanda di iscrizione della nuova ASD.

L’associazione non ha modo di farlo autonomamente, quindi le consigliamo di accertarsi che l’ente di promozione sportiva abbia provveduto.

Vuoi farci anche tu una domanda?  Scrivici.

Condividi su :

Iscriviti alla nostra newsletter

È comoda, gratuita e ti arriva ogni 15 giorni.
Di sabato, così puoi leggerla con calma quando vuoi.