Possiamo mantenere la personalità giuridica?

Martina:

L’ente non profit che rappresento ha personalità giuridica. Mi confermate che potremo mantenerla anche dopo la registrazione al Registro Nazionale Unico del Terzo Settore?

 

tornaconto&c. risponde:

L’art.22 del  Codice del Terzo Settore  sancisce che gli enti del Terzo Settore possono acquisire la personalità giuridica mediante l’iscrizione al RUNTS.

Spetta al notaio che riceve l’atto costitutivo di una associazione o di una fondazione del Terzo Settore, o la pubblicazione di un testamento con il quale si dispone una fondazione del Terzo Settore, verificare la sussistenza delle condizioni previste dalla legge per la costituzione dell’ente.

In particolare è tenuto a verificare l’aderenza dello statuto alle disposizioni del Codice del Terzo Settore, nonché la presenza del patrimonio minimo richiesto, pari a:

  • 15.000 euro per le associazioni;
  • 30.000 euro per le fondazioni.

Il Consiglio notarile di Milano ha pubblicato sul proprio sito web la  nota interpretativa n.3 del 27/10/2020  con la quale chiarisce che la verifica della sussistenza del patrimonio minimo, costituente presupposto per l’iscrizione nel RUNTS degli enti già in possesso della personalità giuridica, è legittima se effettuata sulla base di documenti contabili/patrimoniali aggiornati ad una data non anteriore di 120 giorni rispetto alla data della delibera di iscrizione al RUNTS, ricevuta dal notaio chiamato a procedere.

Si tratta di un documento di interpretazione molto importante poiché aiuta a chiarire alcuni aspetti tecnici, in vista della piena operatività del RUNTS (prevista  entro l’estate 2021).

Vuoi farci anche tu una domanda?  Scrivici.